BlogRubric

Inside your Studio: Giacomo Terracciano

By 26 Ottobre 2015 No Comments

Conoscerete già la nostra rubrica #insideyourstudio. Lo scorso anno abbiamo girovagato tra gli studi più interessati in Italia e all’Estero per fare due chiacchiere con voi fotografi.

Condividere un punto di vista, dialogare in merito alle novità del mondo della fotografia e del mercato, pensare e ripensare insieme questo complicato e stimolante quotidiano che ogni imprenditore e fotografo vive al giorno d’oggi.

Confrontarci con voi è fondamentale. A qualche dalla apertura della nuova Academy Celebra, nata proprio con questo obiettivo, riniziamo a bussare alle porte degli studi più interessanti. Se volete essere i prossimi non vi resta che scriverci  alla nostra pagina Facebook.

Oggi con noi, Giacomo Terracciano.

Buona lettura!

 

Foto Profilo WEB

In che tipo di spazio si trova il tuo studio e cosa lo rende speciale? Da quanto tempo sei lì?

Sono un giovane fotografo di Pesaro, due anni fa ho deciso di dare forma ad uno studio vicino al centro storico della mia città. L’arredamento utilizzato rimanda all’idea di un’attività in continua evoluzione in quanto gli spazi espositivi sono prevalentemente strutture in ferro, proprio per ricreare l’immagine di un cantiere in movimento. Tutto ciò senza tralasciare la linearità e la funzionalità degli spazi fotografici.

All’ingresso si possono visionare alcuni prodotti matrimoniali e altri servizi per il pubblico, oltre ad una piccola sala posa. Al piano di sopra c’è un soppalco a vista, mia postazione di lavoro e di ricevimento delle coppie.

Studio-fotografico-fototerry-pesaro_12

 

Eleonora e Alessandro_1280

Cosa ti distingue dalla concorrenza?
L’italia è un paese estremamente ricco di talenti della fotografia matrimoniale, personalmente mi sento di avere ancora tanto da imparare, quello di cui sono certo è che ho una grandissima passione per questo lavoro, che spero di trasmettere attraverso i miei scatti.

Qual è il valore percepito più importante con cui coinvolgere gli sposi?
Sicuramente il fatto di avere un’idea di fotografia matrimoniale basata sulla spontaneità del reportage, che coinvolge non solo gli sposi ma soprattutto le persone che rendono speciale ed emozionante l’evento.

In questo momento di crisi come hai aiutato la tua azienda?
La mia attività è nata in pieno periodo di crisi, per questo fin da subito ho investito sulla qualità del servizio offerto, sia dal punto di vista fotografico che dei prodotti scelti.
Tutto questo senza tralasciare l’aspetto pubblicitario, che aiuta nella diffusione del brand.

Giacomo Terracciano per Inside Your Studio, Celebra

T+A569-Modifica

Utilizzi i social network? Cosa ne pensi?
Ad oggi è difficile anche solo pensare di sostenere un’attività come la nostra senza l’utilizzo costante dei social. Facebook in particolar modo aiuta a trovare nuovi clienti e a fidelizzare chi è già interessato ai servizi offerti dallo studio.

Hai suggerimenti per aprire uno studio?
Suggerirei di non puntare mai ad una clientela che si avvicini per il prezzo appetibile, quando l’originalità e la qualità sono le protagoniste della professione che si svolge, allora non esiste concorrenza da temere. Questi sono i valori in cui credo e sui quali è necessario, a parer mio, fondare il proprio essere professionista.

Giacomo-Terracciano

Leave a Reply