Categoria

Rubric

BlogRubric

Inside your Studio: Francesco Brunello

Conoscerete già la nostra rubrica #insideyourstudio. Lo scorso anno abbiamo girovagato tra gli studi più interessati in Italia e all’Estero per fare due chiacchiere con voi fotografi.

Condividere un punto di vista, dialogare in merito alle novità del mondo della fotografia e del mercato, pensare e ripensare insieme questo complicato e stimolante quotidiano che ogni imprenditore e fotografo vive al giorno d’oggi.

Confrontarci con voi è fondamentale. A pochi giorni dalla apertura della nuova Academy Celebra, nata proprio con questo obiettivo, riniziamo a bussare alle porte degli studi più interessanti. Se volete essere i prossimi non ci resta che scriverci  alla nostra pagina Facebook.

Oggi con noi, Francesco Brunello.

Buona lettura!

Inside Your Studio: Francesco Brunello

In che tipo di spazio si trova il tuo studio e cosa lo rende speciale?

Una parte del lavoro, la svolgo nel mio SOGGIORNO FOTOGRAFICO. Non è un semplice studio o un negozio, è un salotto appunto un SOGGIORNO.

Come spesso succede in una casa vissuta da persone che amano circondarsi di cose belle, insieme a me, il BENVENUTO ve le danno le fotografie appese e che spesso parlano di voi. Il mio SOGGIORNO è arredato ed è in linea come se fosse ubicato all’interno del posto in cui vivo. E’ una stanza sempre aperta a chi non vuole entrare in punta di piedi, ma si accomoda e si sente a casa. A chi vuole mettersi a proprio agio e a chi vuole conversare piacevolmente e senza formalità. E’ il posto per chi non vuole tanti fronzoli estetici e mentali…
Quando entrerai, non avrai la sensazione di esser “fuori posto” ma ti sentirai la persona giusta al posto giusto.
Non è solo una stanza, ma un nuovo modo di vivere il contatto tra le persone.
Il SOGGIORNO FOTOGRAFICO è un luogo magico, dove potrai sognare a voce alta e ad occhi aperti.

fb6

fb

Da quanto tempo sei lì?

Qui a Cornaredo, nel Soggiorno Fotografico sono solo da un anno, ho fatto questa scelta per diversi motivi…. la famiglia prima di tutto, poi lavorare nella mia zona. Amo fare i matrimoni in tutta Italia, ma poter servire le coppie del mio paese e dei paesi limitrofi mi fa sentire partecipe della mia comunità, la geolocalizzazione per me è ancora importantissima.

Cosa ti distingue dalla concorrenza?

Il modo di fare fotografia, il proprio stile ecco cosa mi differenzia, le mie coppie non mi scelgono per il modo di raccontare le loro storie, rivivono le loro emozioni attraverso le mie immagini….

Qual è il valore percepito più importante con cui coinvolgere gli sposi?
La passione, le attenzioni che do alle coppie e la cura che metto durante e dopo i servizi fino alla consegna dell’album, le mie coppie entrano da clienti ed escono da amici….

fb5

fb4

In questo momento di crisi come hai aiutato la tua azienda?

Io credo oramai che non la si possa più chiamare crisi…ormai questo è il nostro nuovo modo di vivere, dobbiamo cavalcare l’onda attenti ai continui cambiamenti, io lavoro sulla fotografia…su una fotografia “d’autore” ricercata, continuando a migliorarmi sempre per dare immagini sempre più di impatto, cariche di emozioni e nuovi punti di vista.

Utilizzi i social network? Cosa ne pensi?

Si sono un assiduo frequentatore dei social… presente su tutte le più importanti piattaforme, è il miglior modo di farsi pubblicità oggi perché è gratuita ed è sempre attiva, In questo momento sono un potenziale grandissimo per ampliare i propri contatti lavorativi e riceve richieste di matrimonio. Più dei 50% dei miei futuri clienti arriva a me tramite i social (Facebook prima di tutto), ma come tutte le cose hanno anche dei contro, bisogna sapersi usare bene per evitare che i nostri post arrivino alle persone interessate al nostro lavoro, curare la propria immagine lavorativa, inoltre questa attività costa tanto tempo e costanza.

fb3

fb2

Hai suggerimenti per aprire uno studio?

Non saprei , oggi è difficile ed impegnativo fare il fotografo, molte rinunce e tanti sacrifici, l’unica cosa che posso consigliarvi e di creare uno studio ed un metodo di lavoro che vi piace, che vi rappresenti, solo così la farete in modo sereno e con tanto entusiasmo e verrà percepito dai vostri futuri clienti che vi sceglieranno…

celebra
19 Febbraio 2015
BlogRubric

Inside your Studio: Stefano Colonna

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi, ad inside your studio, abbiamo con noi Stefano Colonna.

Buona lettura!

489-0

In che tipo di spazio si trova il tuo studio e cosa lo rende speciale?

Il mio studio si trova al piano terra della mia abitazione, in Sulmona (AQ) Via Torta.

E’ composto da una sala posa, una esposizione di lavori di matrimonio con gli album realizzati, dalla sala trucco e dai servizi. Di per se è speciale proprio perchè si trova nella mia abitazione.

In effetti la mia vita e il mio lavoro hanno in comune la passione per la fotografia. Quando i clienti vengono nel mio studio cerco di rendere l’ambiente più confortevole possibile, dalle luci, alla musica, ai profumi, al caffè…. 

1901431_741703365878292_953324091913623871_n

_DSC6072

Da quanto tempo sei lì?

Sono presente con il mio studio da gennaio 2010.

Cosa ti distingue dalla concorrenza?

Sicuramente il mio stile, la cura nei dettagli e nel lavoro, la qualità e sopratutto penso la mia persona. Non  voglio essere considerato “solo” un fotografo, ma ci tengo ad essere una persona confidente con gli sposi, non invadente, con la quale lasciarsi andare in modo da essere totalmente liberi di muoversi senza vincoli ne canoni, con un vero scambio di emozioni ed empatia. Per questo cerco sempre di stabilire un rapporto sincero e di empatia vera con i miei sposi, fatto di emozioni reali.

_DSC3311-Edit10372514_760893477292614_1756072079444494176_n

Qual è il valore percepito più importante con cui coinvolgere gli sposi?

Esperienza, professionalità ed empatia sono solo alla base del rapporto che cerco di instaurare. Penso che raccontare le emozioni del matrimonio sia un privilegio davvero speciale e per questo cerco di farlo in modo sincero e semplice. Cerco di dare una visione completa del lavoro che svolgo ed il modo in cui lo porto avanti. Fondamentale far percepire che sarò il loro Personal Photographer che curerò tutto in prima persona.

In questo momento di crisi come hai aiutato la tua azienda?

Mantenendo la qualità e la professionalità a livelli alti, e stringendo accordi con partner importanti, aggiornandosi spesso e facendo ricerca personale e sopratutto facendo percepire agli sposi il valore del lavoro che svolgo.

Utilizzi i social network? Cosa ne pensi?

Si utilizzo i social network essenzialmente per promozione e per fornire alle coppie un servizio in più. Penso che in ogni caso possano essere parte in causa dell’evoluzione che si sta avendo nel campo della fotografia e della videografia.

Hai suggerimenti per aprire uno studio?

Suggerimenti particolari no, bisogna programmare tutto con parsimonia e massima organizzazione.

celebra
28 Ottobre 2014
BlogRubric

Inside your Studio: Andrea Cofano

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi, ad inside your studio, abbiamo con noi Andrea Cofano.

Buona lettura!

In che tipo di spazio si trova il tuo studio e cosa lo rende speciale?

Il mio studio si trova nella zona centrale di Roma, in un quartiere ben collegato dalla metropolitana. Questa scelta è stata fatta prevalentemente per agevolare le coppie che vogliono avere dei colloqui e conoscere i miei lavori.

L’arredo interno è fatto con materiale di recupero, trattato e riadattato per le esigenze. Non è un vero studio fotografico con sala di posa, ombrelli e flash; il mio scopo è ascoltare i futuri sposi e capire la loro storia.

 

studio

_DSC6762

 

Da quanto tempo sei lì?

Non da molto, da circa 3 anni. Prima stavo in una zona periferica e poco collegata dai mezzi pubblici.

Cosa ti distingue dalla concorrenza?

Bella domanda!!! Credo che le differenze siano legate al tipo di comunicazione da intraprendere, all’idea del cliente, bisogna disegnarlo nella mente, tracciarne i volti.

Purtroppo in questo periodo storico bisogna avere sangue freddo e capire che svendersi significa morire, ma neanche sentirsi troppo “artisti”. Il segreto è l’equilibrio tra la domanda e l’offerta. Poi la qualità, far capire che l’album è fatto da artigiani e che le foto non sono solo un “click” ma molto altro.

 

_DSC6748

_DSC6015

 

Qual è il valore percepito più importante con cui coinvolgere gli sposi?

Come dicevo prima, alle coppie cerco di far capire l’importanza del servizio fotografico, che il mio modo di scattare è di tipo “documentaristico”, che la posa è nei margini della mia idea di foto; per me è importante la storia, il servizio dovrà raccontare di “loro”, della gioia, dell’ansia prima di entrare in chiesa, della sorpresa di quando si accoglie la sposa.

In questo momento di crisi come hai aiutato la tua azienda?

Non rimanendo fermo assolutamente! Tre sono le cose che credo fortemente:

Il sogno e la conseguente determinazione.

La qualità del servizio.

Le associazioni fotografiche tipo Fearless, WPJA e ANFM: il confronto tra professionisti aiuta a crescere e crea selezione.

 

 

_DSC6066

_DSC5804

Utilizzi i social network? Cosa ne pensi?

Si assolutamente! È il centro della comunicazione, ora è più importante Facebook che lo studio fotografico.

Tutto naviga in rete, notizie, sport, e-commerce. Io ho un sito www.andreacofano.com che cerco di mantenere sempre attivo, poi uso molto i social con i quali condivido con le coppie i lavori, i post e tutto ciò che riguarda la mia attività.

Si, sono convinto che il futuro sia proprio nelle mani di chi naviga… in tutti i sensi!

Hai suggerimenti per aprire uno studio?

No non ho suggerimenti. Non perché non ne voglia dare, ma credo che prima viene il proprio stile, la propria linea editoriale, poi viene tutto il resto e di conseguenza lo studio fotografico.

celebra
28 Ottobre 2014
BlogRubric

Positività vs Negatività – dal blog di Jerry Ghionis

Esistono alcuni fotografi di matrimonio, famosi a livello mondiale, a cui ci affidiamo per l’ispirazione, non solo in fotografia, ma anche per quanto riguarda il business ed il life style. Tra questi spicca Jerry Ghionis, considerato come uno dei cinque migliori fotografi di matrimonio nel mondo con sede a Beverly Hills, California e Melbourne, viaggia spesso con incarichi internazionali di fotografia e workshop.

Con il fascino di un designer di moda e l’ingenuità di un architetto, il suo stile può essere paragonato a un glamour d’epoca che incontra la moda contemporanea. Rinomato per la sua creatività, ha la capacità di catturare la magia naturale il giorno del matrimonio, ma crea la magia di suo. Il suo amore e l’empatia per le persone crea una potente narrazione visiva. Con la capacità innata di rendere tutti fotogenici davanti alla sua macchina fotografica, le immagini di Jerry sono spesso semplici ma formate da una miscela complessa di anima, dramma, fantasia e abilità tecnica. Sia che stia girando una sessione di glamour, ritratto, life style o boudoir bellezza, Jerry ha la capacità di tirare fuori il meglio in ogni situazione.

3

2

1

Quello che vi proponiamo di seguito è un estratto dal  blog di Jerry Ghionis del 21 Marzo (qui potrete leggerlo in lingua originale).

Schermata 2014-08-28 alle 15.52.38

Come preludio al seguente post, la seguente affermazione non riguarda me personalmente, ma un’osservazione a cui ho assistito nel corso degli anni …

Non so voi, ma io spesso subisco scoraggiato tutte le negatività nel nostro settore. Vedo troppa gente non riconoscere la bravura alle persone di successo o meritevoli di ciò che hanno costruito.

Forse aiuta a giustificare le proprie insicurezze o carenze. Perché non imparare da queste persone? Non devi adorarli. Basta capire che cosa hanno fatto per raggiungere il loro livello di successo in qualsiasi forma esso si presenti. Non sappiamo ciò che le persone hanno attraversato per raggiungere il loro successo e quali avversità o sacrifici hanno dovuto superare.

Vi consiglio di non equiparare popolarità a successo. Piuttosto che essere il “must” del mese, meglio pianificare la longevità.  Dico sempre che si dovrebbe essere gentili con le persone che incontriamo durante la salita perchè potremmo incontrarle durante la discesa. Anzichè spendere le vostre energie per le paure, insicurezze e negatività, è meglio che vi concentriate sui vostri sogni e perseguiate quella che è la vostra versione di successo. Tutto quello che vi potranno chiedere è semplicemente essere il meglio che potrete essere. Il vero successo si riconosce. Il vero successo è sapere chi sei e circondarti di persone positive che ti amano esattamente per ciò che sei.

Si può essere negativi e possenti dietro la tastiera o si può contribuire al successo di qualcun altro grazie a poche semplici parole positive. Prova a vedere il buono nelle persone, piuttosto che tendere al pensare allo “ombre” che ci sono dietro ciascuno di noi. Tutti commettiamo errori, ma tutti abbiamo qualcosa da offrire.

La negativià è estenuante. La positività è un regalo che tutti possono dare e beneficiare. Se non vi si addice, il silenzio può essere d’oro. Voi, la vostra creatività ed il vostro business potranno prosperare se incanalerete tutta l’energia in ciò che desiderate dalla vita. La domanda è, cosa volete?La scelta è vostra….

celebra
3 Settembre 2014
BlogRubric

Inside your Studio: Riccardo Cigno

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi, ad inside your studio, abbiamo con noi Riccardo Cigno.

Buona lettura!

             inside your Studio

In che tipo di spazio si trova il tuo studio e cosa lo rende speciale?

Lo studio ha sede in Sulmona (L’Aquila), città celebre in tutto il mondo per i famosissimi confetti. Mi occupo quasi esclusivamente di matrimoni, ricevendo i clienti nel mio ufficio sito in una moderna struttura a pochi passi dal centro della città. Cosa lo rende speciale? Probabilmente il fatto che l’attività sia incentrata principalmente sul ramo wedding. La coppia apprezza molto questo mio approccio ed il riscontro è stato positivo sin dall’inizio, portandomi in breve tempo a fotografare matrimoni anche in altre regioni.

Da quanto tempo sei lì?

Sono fotografo professionista da 4 anni. Da due anni circa ho avviato il mio shoowroom personale.

riccardo-cigno-celebra-004

riccardo-cigno-celebra-005

Cosa ti distingue dalla concorrenza?

Storicamente, nel nostro paese, quella del fotografo di matrimonio è stata purtroppo una figura spesso collocata nei ranghi meno nobili della fotografia. Il fatto di essere una professione svolta generalmente da “commercianti” alle volte credo abbia inciso negativamente sull’immagine della categoria, in quanto il valore artistico del mestiere è stato in molti casi denigrato e messo da parte, a favore invece di spietate politiche di vendita. Ho sempre rifiutato tutto ciò, desideroso invece di imporre una mia personale visione che coinvolgesse emotivamente lo spettatore prima di tutto. Sono sicuro che questo abbia differenziato il mio lavoro, permettendomi di guadagnare nel tempo la fiducia di una clientela esigente e sempre attenta al dettaglio che mi stimola costantemente a migliorare.

Qual è il valore percepito più importante con cui coinvolgere gli sposi?

Conquistare gli sposi con immagini innovative ed accattivanti, ma che allo stesso tempo racchiudono una forte carica sentimentale, è uno dei mezzi più efficaci e di sicuro impatto per raggiungere il successo. Non vanno tralasciati però aspetti importantissimi come passione, chiarezza nei rapporti con il cliente e scelta dei migliori fornitori presenti sul mercato, in grado di contribuire con i loro prodotti ad accrescere il valore delle nostre realizzazioni.

L’album di matrimonio accompagnerà gli sposi per tutta la vita ed abbiamo l’obbligo morale di dare sempre il meglio per la loro soddisfazione.

 wedding-2

riccardo-cigno-celebra-001

wedding-1

In questo momento di crisi come hai aiutato la tua azienda?

Puntando esclusivamente sulla qualità. La continua ricerca artistica al servizio del cliente e le referenze ottenute in ambito internazionale (AGWPJA, Wedding Photography Select) hanno dato uno slancio ulteriore al mio lavoro.

Utilizzi i social network? Cosa ne pensi?

Senz’altro. Sono da tempo presente su Facebook e Twitter dove gli utenti possono interagire e consultare quotidianamente immagini e news riguardanti la mia attività. Penso che i social network siano un’ottima vetrina per chi opera nel campo delle arti visive, a patto che vengano utilizzati con criterio e costanza, integrando contenuti capaci di coinvolgere il pubblico.

Hai suggerimenti per aprire uno studio?

Credo che per fare strada come fotografo di matrimonio sia importante innanzitutto sviluppare una visione personale dell’evento, seguendo il proprio istinto e non lasciandosi influenzare dalle mode del momento. Passione e professionalità poi, è inutile dirlo, sono alla base di questo mestiere e non devono mai venire a mancare.

celebra
26 Agosto 2014
BlogRubric

Wedding dal mondo: Csaba Vigh da Budapest

Ve lo avevamo promesso, con la nascita del nostro blog ci saremmo dedicati a punti di vista diversi e lontani ed avremmo creato una rubrica di wedding dal mondo!

Abbiamo infatti deciso di fare della chiacchierate con grandi fotografi del wedding in giro per il mondo. Abbiamo chiesto loro cosa succede dalla loro porzione di mondo, cosa raccontano, quali sono i consigli da dare ai fotografi italiani, cosa pensano dei social e molto altro ancora.

Vi anticipiamo già che la cosa che ci sta colpendo di più, è la passione che muove, da sempre, l’occhio del fotografo…

Oggi siamo con Csaba Vigh (artsillustratedstudios.profb) da Budapest!

 

ArtsIllustratedStudios-pro_BackstageBestOf_0027

ArtsIllustratedStudios-pro_BackstageBestOf_0048

Come hai creato il tuo marchio internazionale, cosa è cambiato dal tuo inizio ad oggi, che ti ha permesso di diventare chi sei ?

Il mio studio si trova nel cuore della bella Budapest in Ungheria. Si tratta di un grande loft, con un piccola parte vivibile e un’area ufficio ancora più piccolo, ma un immenso studio che occupa gran parte dello spazio. E ‘la nostra casa, il nostro posto di lavoro, la nostra vita. Posso dire che si tratta di un laboratorio tipico da artista, riempito con le nostre opere e due gatti. Mi piace l’atmosfera del vecchio edificio, il balcone e il trambusto della città. E ‘di grande ispirazione e mi motiva.

Da quanto tempo lavori qui?

Beh, questo è un bel racconto. Sono nato a San Pietroburgo, educato in Ungheria poi studiato i segreti commerciali negli Stati Uniti. In Argentina ho aperto uno studio fotografico e di grafica professionale dove ho lavorato per sette anni fotografando sport, ritratti e wedding destination.

10 anni fa sono tornato in Ungheria e ho aperto TheWeddingPhotographer.pro. Nel nostro studio facciamo ogni tipo di fotografia che si possa immaginare: fotografia di ritratto, prodotti, coppie, bambini, new born e anche Fashion e cataloghi o spot, ma il nostro core business è ancora l’internazionale e la Wedding Dstination. Anche mia moglie lavora con me, è diventata una fotografa professionista anche lei. Abbiamo un team per il wedding e cineasti di matrimonio internazionali, che condividono la nostra stessa visione.

ArtsIllustratedStudios-pro_BackstageBestOf_0001

TheWeddingPhotographer-pro_Portfolio2014_08

TheWeddingPhotographer-pro_Portfolio2014_17

Cosa ti rende diverso dagli altri fotografi?

Credo che ogni fotografo, non importa quale sia il loro focus di lavoro, vuole catturare quei momenti unici nella vita che non vuole dimenticare. Catturarli in un modo unico che un occhio stanco non può vedere mentre accade, ma ti fa sentire il potere dell’immagine che nasce. Questo è il principio della fotografia secondo me. Come un fotografo di matrimoni questo è ancora più speciale, più reale. Anche se sto lavorando per documentare il giorno speciale, il mio obiettivo in realtà è quello di immortalare il loro amore. Quei piccoli sguardi, sorrisi, felicità. Penso che questo è ciò che può rendere eccezionale un lavoro. Credo che la nostra diversità stia principalmente nel mio passato in fotografia. Mescoliamo il fotogiornalismo con un po ‘di  tocco glamour e l’occhio di un fotografo ritrattista e lo facciamo in modo naturale, spontaneo. Noi in realtà non facciamo molta posa con la coppia, ma diamo loro alcune istruzioni su come muoversi, cosa fare e poi li lasciamo liberi per la loro strada a godersi il momento.

Come ti relazioni con i futuri sposi?

Ho la mia piccola ricetta ovviamente, miscelata dopo tanti matrimoni e funziona piuttosto bene. Ma ho anche imparato che non si può lavorare in metodi rigidi quando si ha a che fare con le persone. Cambiano ogni minuto. Ma è anche il bello del lavoro, interagire con persone vispe e innamorate. Quello che posso fare è dare loro tutta la mia attenzione, in qualche modo cercare di pensare con le loro teste, sentire i loro sentimenti e vedere ogni occasione per regalare loro un ricordo speciale del loro matrimonio.

Cosa pensi di questo momento di crisi?

E’ un momento difficile. Non solo per i fotografi, ma per tutti. L’unica soluzione è lavorar duro, pensare in grande ed essere creativi. L’atteggiamento positivo può portarti ovunque.

ArtsIllustratedStudios-pro_BackstageBestOf_0009

TheWeddingPhotographer-pro_Portfolio2014_26

Usi i social network per proporre la tua struttura?

I Social media oggigiorno sono inevitabili. Io personalmente penso che siano uno strumento fantastico. E ‘un modo semplice per mostrare il  lavoro al mondo, specialmente in fotografia. È possibile creare connessioni dirette con altri utenti, e anche ottenere risposte veloci.  Non posso immaginare un’azienda di successo senza una vita sui social network.

La Fotografia professionale è una scelta di carriera eccellente per chiunque voglia essere pagato per il proprio talento creativo. E ‘uno dei pochi settori in cui l’età e le lauree non sono così importanti come un buon occhio, un prodotto di qualità, e auto-disciplina. La fotografia è un settore competitivo però:  quindi preparatevi a iniziare in piccolo, mentre perfezionate il vostro mestiere e costruite un portfolio di vostro lavoro impeccabile. Dacci qualche consiglio per iniziare questo business.

Talento, motivazione, disciplina e grande credo nel lavoro. Nessuno può esistere senza l’altro. Sono sicuro che si possa imparare tutto su come far girare un business, sui numeri e sulle leggi. Non che non sia importante. Ma non andrai da nessuna parte senza lavoro duro, creatività ed un buon team.

TheWeddingPhotographer-pro_Portfolio2014_28

 

 

 

 

celebra
5 Agosto 2014
BlogRubric

Inside your Studio: NDPhoto

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi, ad inside your studio, abbiamo con noi NDPhoto, di Nicola e David.

Buona lettura!

 

nd

(altro…)

celebra
9 Giugno 2014
BlogRubric

Inside your Studio: FotoMariano

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi abbiamo con noi Foto Mariano, di Mariano Pontoni.

Buona lettura!

378782_310511548976806_509593159_n

(altro…)

celebra
7 Maggio 2014
BlogRubric

Framed, la collettiva organizzata da Chico De Luigi tra grandi e piccoli fotografi

Nel 2006 il Comune di Reggio Emilia dà inizio alla manifestazione internazionale Fotografia Europea.  Al centro dell’attenzione è la fotografia come strumento privilegiato per riflettere sulle complessità della contemporaneità.

Ogni anno gli autori sono chiamati, così, a confrontarsi su temi diversi: la condizione urbana contemporanea, il corpo, il tempo, lo sguardo e, nella passata edizione, una riflessione sull’identità, sulla storia e sul futuro del nostro paese attraverso la fotografia. Sono molte le produzioni realizzate “ad hoc” per il festival e poi confluite nella pubblica collezione della città.

(altro…)

celebra
2 Maggio 2014
BlogRubric

Inside your Studio: Gianluca Mulazzani

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi ospitiamo Gianluca Mulazzani, membro di ISPW, Best of Wedding Photograhy e ANFM.it di cui è anche il segretario generale.

Inside your Studio: Gianluca Mulazzani

(altro…)

celebra
29 Aprile 2014
BlogNewsRubricWedding

Wedding dal mondo: Sean Flanigan da Seattle

Ve lo avevamo promesso, con la nascita del nostro blog ci saremmo dedicati a punti di vista diversi e lontani ed avremmo creato una rubrica di wedding dal mondo!

Abbiamo infatti deciso di fare della chiacchierate con grandi fotografi del wedding in giro per il mondo. Abbiamo chiesto loro cosa succede dalla loro porzione di mondo, cosa raccontano, quali sono i consigli da dare ai fotografi italiani, cosa pensano dei social e molto altro ancora.

Vi anticipiamo già che la cosa che ci sta colpendo di più, è la passione che muove, da sempre, l’occhio del fotografo…

Oggi siamo con Sean Flanigan (blogfb) da Seattle (e siamo decisamente emozionati!).

gillian_pj_wedding_10241

 

“Mi piace documentare la vita con un occhio creativo, sia se sto lavorando con coppie o su incarico per il Wall Street Journal. Mi piace entrare nel flusso, vicino e personale delle persone ed i luoghi, perché questo è il modo migliore che conosco per mostrare ciò che sta realmente accadendo. Lo stesso vale per il mio rapporto con te, questo è anche per te , lavorare insieme è il modo ideale per ottenere una grande serie di immagini. E so che è questo il particolare che ha reso bene l’intero processo di successo per le coppie che ho fotografato, e sono grato di essere stato una parte di tutto ciò.”

(altro…)

celebra
17 Aprile 2014
BlogNewsProductRubric

5, 8 e 12 maggio, tre nuove date per te e la tua azienda

1

Abbiamo iniziato i nostri primi workshop gratuiti in azienda per presentarvi la prima di una lunga serie di novità in casa Celebra.

Le giornate di aprile sono piene, e vi ringraziamo infinitamente per la fiducia che avete riposto in noi. Abbiamo inserito tre nuove date: 5, 8 e 12 maggio.

L’iscrizione può essere comunicata al vostro agente di zona, tramite la nostra pagina facebook, una giornata di workshop GRATUITO, tre buoni motivi per non mancare.

Durante il workshop Celebra Album Libro presenterà il nuovo Grace HD, la collezione 2014 e la Celebra Academy!

(altro…)

celebra
10 Aprile 2014
BlogRubric

Inside your studio: Giselda Biagini

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Come quarto ambassador vi presentiamo Giselda Biagini, imprenditrice e fotografa dello studio Biagini | Cappè Photography …

sito_WEB

  (altro…)

celebra
31 Marzo 2014
BlogRubricWedding

Wedding dal mondo, Tanarak Photography da Hong Kong

Ve lo avevamo promesso, con la nascita del nostro blog ci saremmo dedicati a punti di vista diversi e lontani ed avremmo creato una rubrica di wedding dal mondo!

Abbiamo infatti deciso di fare della chiacchierate con grandi fotografi del wedding in giro per il mondo. Abbiamo chiesto loro cosa succede dalla loro porzione di mondo, cosa raccontano, quali sono i consigli da dare ai fotografi italiani, cosa pensano dei social e molto altro ancora.

Vi anticipiamo già che la cosa che ci sta colpendo di più, è la passione che muove, da sempre, l’occhio del fotografo…

Iniziamo oggi con Tanarak Visessonchoke di Tanarak Photography (blog, fb), direttamente da Hong Kong!

Tanarak Photography #weddingdalmondo

Come hai creato il tuo marchio internazionale, cosa è cambiato dal tuo inizio ad oggi, che ti ha permesso di diventare chi sei ?

Il mio stile di fotografia ha un approccio naturale, non ostruttivo, incarno quello che oggi chiamano stile fotogiornalistico. So che ogni matrimonio è unico e lo scatto con questa concezione, aggiungo il mio tocco personale di arte e cerco di ricreare sempre il mio stile colorato, luminoso e allegro. Cerco di trasmetterlo in ogni fotografia che realizzo. Ho una laurea in architettura e ho lavorato molti anni come art director prima di iniziare la mia carriera fotografica. Credo che il mio percorso di vita mi abbia aiutato a vedere gli elementi giusti per creare il mio lavoro.

Come ti relazioni con gli sposi e come si fai a gestire la contrattazione?

Perlopiù incontro le mie coppie in studio, almeno la prima volta. Mostro loro il mio lavoro e l’album campione. Il 90% dei miei sposi conosce il mio lavoro online e tutto il mio listino. Di solito li lascio riflettere attentamente prima, non sono quel tipo di fotografo che spinge gli sposi a firmare il contratto, voglio solo far scegliere loro serenamente ed io voglio essere sicuro al 100% che vogliano la mia professionalità. (altro…)

celebra
24 Marzo 2014
BlogNewsRubric

Inside your studio: Stefano Lunardi

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Oggi vi presentiamo Stefano Lunardi, un fotografo di Cervignano del Friuli, attivo in molti workshop e progetti di sensibilizzazione. A tal proposito ve ne linkiamo due (dei mille che porta avanti):

Sei Già Bellissima: un progetto di percorsi fotografici e di coaching alla ricerca dell’autostima femminile.
A touch of Glamour: un master di fotografia glamour con Gabriele Rigon

(altro…)

celebra
10 Marzo 2014
BlogRubric

Inside your Studio: Dimedia Studio

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

Ogni mese vi proporremo un ambassador per questa rubrica, a cui abbiamo fatto alcune domande per toglierci qualche curiosità!

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Come terzo ambassador vi presentiamo Marco Zammarchi, imprenditore e fotografo di Dimedia Studio…

sito_WEB

(altro…)

celebra
13 Febbraio 2014
BlogRubric

Inside your Studio: Luigi Rota!

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

Ogni mese vi proporremo un ambassador per questa rubrica, a cui abbiamo fatto alcune domande per toglierci qualche curiosità!

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Come terzo ambassador vi presentiamo Luigi Rota

(altro…)

celebra
28 Gennaio 2014
BlogRubric

Inside your studio: Roberto Pedi

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire da ora in avanti. Quella che amiamo di più, qui in redazione, almeno per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perchè ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui creare la loro professionalità.

Ogni mese vi proporremo un ambassador per questa rubrica, a cui abbiamo domandato alcune curiosità!

La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme verso il futuro!

Se volete candidarvi per questa rubrica scriveteci a social@extracolor.it!

Come secondo ambassador vi presentiamo Roberto Pedi

sito_WEB (altro…)

celebra
7 Gennaio 2014
BlogRubric

Inside your studio: Andrea Fusaro

Tra le tante novità di Celebra ci sono anche le numerose rubriche che vi faremo scoprire un po’ alla volta. Quella che amiamo di più per il momento è proprio questa: inside your studio.

Perchè?

Perché ci permette di dialogare con i nostri clienti più rappresentativi, con quelle realtà aziendali che hanno saputo creare un luogo “magico” in cui veicolare la loro professionalità.

Ogni mese vi proporremo un ambassador per questa rubrica, a cui abbiamo fatto alcune domande per toglierci qualche curiosità!
La bella opportunità che cogliamo con questa rubrica è di dare voce ad un mondo in evoluzione, in cambiamento. Per passare attraverso questa tempesta culturale, economica e mondiale dobbiamo unirci, unire le peculiarità e camminare insieme attraverso il cambiamento!

Se volete candidarvi per questa rubrica scriveteci a social@extracolor.it!

Come primo ambassador vi presentiamo Andrea Fusaro

andrea_fusaro_ambassador

(altro…)

celebra
9 Dicembre 2013